Sindrome dell’ovaio policistico

17 Maggio 2018

Consigli dei nostri esperti: affrontiamo insieme la sindrome dell’ovaio policistico

Alcuni medici del Poliambulatorio Agunco: la Dott.ssa RAFFAELLA PAJALICH, specialista in Endocrinologia, il Dott. VINCENZO PERRI, specialista in Dermatologia e VITTORIO UNFER, Professore di Ostetricia e Ginecologia presso la Facoltà di Medicina e Psicologia la Sapienza Università di Roma, sono stati ospiti del programma televisivo “Sulle Ali della Salute”.

I tre specialisti hanno affrontato il tema della sindrome dell’ovaio policistico o PCOS dall’inglese Polycystic Ovary Syndrome.  La Sindrome dell’Ovaio Policistico è un disordine ormonale e metabolico che interessa circa il 5-10% della popolazione femminile in età fertile. Questa condizione colpisce infatti oltre 1 milione di donne in Italia tra i 15 e i 44 anni, interferendo sul normale funzionamento delle ovaie, gli organi riproduttivi femminili preposti alla produzione di estrogeni e progesterone, entrambi essenziali per la regolazione del ciclo mestruale.

Nelle donne con la sindrome dell’ovaio policistico la produzione dei cosiddetti “ormoni maschili” (androgeni) è più alta del normale. È proprio questa sovrapproduzione di androgeni che causa irregolarità nel ciclo mestruale, che può risultare sporadico o prolungato, e difficoltà di concepimento. oltre che una serie di disordini metabolici e sintomi a livello di cute e capelli. Le ovaie sviluppano un certo numero di cisti, e non riescono a rilasciare gli ovuli regolarmente. È per questo motivo che la PCOS è riconosciuta tra le prime di cause di infertilità femminile. Per maggiori informazioni puoi consultare la pagina dedicata alla Pcos e Gravidanza.

Tuttavia, ancor prima che una disfunzione ginecologica, la Sindrome dell’Ovaio Policistico è un problema di carattere metabolico ed endocrino che provoca alterazioni nel metabolismo dei carboidrati e obesità, aumentando il rischio di incorrere in patologie cardiovascolari e diabete.

Spesso, le donne affette da PCOS non sanno infatti che questa patologia è generata in realtà da un mal funzionamento dell’ormone dell’insulina – un problema di carattere endocrinologico – i cui effetti finiscono per alterare il regolare funzionamento dell’ovaio, innescando quindi disordini ginecologici come irregolarità mestruale, ma anche aumento di peso, perdita di capelli, macchie scure della pelle, irsutismo (peluria diffusa), acne, diabete e persino depressione.

© 2018 AGUNCO S.R.L., Viale Sacco e Vanzetti 78 - 00155 Roma (RM) | C.F. 13839141002 | REA RM - 1476750 | Cap. Soc. 20.000€ I.V.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi